Salta al contenuto

Ambasciata della Repubblica di Slovenia a Roma

Coronavirus COVID-19

Le informazioni attuali e le istruzioni si possono reperire sul sito web Coronavirus COVID-19.

  • Quest'anno ricorre la quinta Giornata mondiale delle api, proclamata il 20 dicembre 2017 dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite su iniziativa della Slovenia. Nell'Anno europeo dei giovani la celebrazione della ricorrenza sarà dedicata soprattutto al futuro dell'apicoltura, sensibilizzando sulla sua importanza e sul ruolo dei giovani.

  • Abbiamo il piacere di informarvi che l'apertura del Padiglione della Repubblica di Slovenia negli spazi dell'Arsenale è prevista per il 21 aprile 2022 alle ore 15.45 alla presenza del Ministro della cultura della Repubblica di Slovenia S.E. dr. Vasko Simoniti. Quest'anno la Repubblica di Slovenia sarà presentata da Marko Jakše, pittore accademico che non costruisce la sua identità con la propria immagine bensì esclusivamente con le sue opere pittoriche.

  • Il 17 gennaio 1992 l'Italia e la Slovenia hanno firmato la "Dichiarazione Congiunta sull'instaurazione delle relazioni diplomatiche tra la Repubblica di Slovenia e la Repubblica Italiana", con la quale – solo due giorni dopo il riconoscimento dell'indipendenza, sovranità e entità giuridica internazionale della Repubblica di Slovenia da parte della maggior parte dei paesi della Comunità Europea, predecessori dell'odierna Unione Europea - hanno convenuto sull'apertura delle rispettive ambasciate. L'allora Presidente della Repubblica Italiana Francesco Cossiga è stato il primo presidente straniero a visitare il nostro Paese.

Attualità

  • 22 maggio – Giornata della diplomazia slovena

    Il 22 maggio ricorre la Giornata della diplomazia slovena, la data in cui commemoriamo l'ammissione della Repubblica di Slovenia all'Organizzazione delle Nazioni Unite. Questo passo rappresenta per la Slovenia l'ingresso nella compagine diplomatica mondiale al quale hanno, in un tempo relativamente breve, seguito anche l'adesione all'UE e alla NATO ed alcuni anni più tardi anche all'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE). Nel secondo semestre del 2021 assumerà, già per la seconda volta, la presidenza del Consiglio dell'UE.